Peste suina africana, il 27 gennaio webinar patrocinato da ONB

Il 2022 si è aperto con la scoperta di alcuni casi di peste suina africana, in Piemonte e, successivamente in Liguria. Le possibili ripercussioni sulla salute della popolazione animale e sulla redditività del settore zootecnico suinicolo sono rilevanti, ragion per cui alcune regioni, tra cui la Toscana, hanno adottato misure di contenimento, altre, come il Lazio non escludono di adottarle a breve.
Per fare il punto della situazione e aggiornare gli operatori del Sistema sanitario nazionale sulle caratteristiche della malattia e sull’andamento dell’infezione e l’efficacia delle disposizioni, l’Istituto Zooprofilattico del Lazio della Toscana, in collaborazione con le due amministrazioni regionali e con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Biologi, ha organizzato un webinar dal titolo “Peste suina africana: aggiornamento. Focus su Lazio e Toscana”, che si terrà nella mattina di giovedì 27 gennaio.

L’incontro è destinato prioritariamente a medici veterinari, biologi, tecnici della prevenzione delle ASL e dell’IZS del Lazio e della Toscana, oltre che ai liberi professionisti che operano nel campo della zooprofilassi. (in calce il programma, le informazioni per l’iscrizione e il link per partecipare)

“Una mattinata di informazione e formazione – commenta la consigliera nazionale ONB con delega alla Sicurezza alimentare Stefania Papa, che porterà i saluti dell’Ordine in apertura dei lavori – che si inserisce a pieno di titolo nel paradigma One Health, riconosciuto dal Ministero della Salute e a cui ha aderito convintamente anche ONB. Salute umana, salute animale e salute dell’ecosistema non possono prescindere l’una dall’altra e ogni intervento su questi campi deve essere adottato coinvolgendo gli specialisti delle diverse discipline. E tra questi non possono mancare gli scienziati della vita per definizione: i biologi”.

Qui il programma e le informazioni per iscriversi.

Di seguito il link per partecipare: https://izslt.webex.com/meet/formazione